La condivisione delle tematiche di responsabilità sociale d’impresa

La riflessione sulle tre dimensioni della sostenibilità - economica, sociale e ambientale - e sulla loro futura evoluzione è alimentata, in Acea, anche dalla partecipazione a network di esperti, gruppi di lavoro, think tank e a progetti promossi dal mondo accademico, dalla società civile, dalle istituzioni o da soggetti imprenditoriali.

Tra le principali iniziative, cui l’azienda ha preso parte nel 2014, si segnala:

  • il rinnovo dell’adesione al CSR Manager Network, operativo su iniziativa di Altis- Università Cattolica di Milano, che riunisce le principali imprese italiane attive nella sostenibilità, e la partecipazione agli incontri di approfondimento e ai webinar organizzati nel corso dell’anno; 
  • il rinnovo dell’adesione al Global Compact, con la partecipazione attiva ad incontri e seminari organizzati dal Network italiano e ai tavoli di lavoro su Reporting, Ambiente, Supply Chain e Anticorruzione. In particolare, nel 2014, l’Unità Qualifica e Rating Fornitori - in sinergia con l’Unità Responsabilità sociale di impresa e sostenibilità - ha proseguito la partecipazione al Gruppo di Lavoro Sustainable Supply Chain.
    Acea è socio sostenitore del progetto pilota, che ha previsto la definizione di un questionario di autovalutazione e la realizzazione di un portale - TenP Sustainable Supply Chain Self- Assessment Platform (vedi box dedicato in capitolo Fornitori); 
  • la partecipazione, come sponsor o in veste di relatore, a master post-universitari dedicati al tema dello sviluppo sostenibile e della gestione della responsabilità d’impresa: master in Energy management, organizzato dal MIP School of Management del Politecnico di Milano; master in Ambiente, efficienza energetica e smart cities, organizzato dalla Business School del Sole 24 Ore; master in Management e responsabilità sociale d’impresa organizzato dalla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino – Angelicum; 
  • la frequentazione dei principali convegni e seminari sulle diverse tematiche afferenti alla sostenibilità.

Acea, con attenzione al tema della salute sul lavoro, nel 2014, ha aderito all’iniziativa europea Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato, partecipando alla campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri (vedi box di approfondimento nel paragrafo Tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, capitolo Personale), partecipa, inoltre, alle iniziative, promosse dalle Università, volte a mettere in relazione il mondo del lavoro e quello dei giovani e prende parte attiva a numerose iniziative legate ai temi dell’innovazione tecnologica, al miglioramento dei servizi erogati, al benessere del territorio e alla promozione di un modello di sviluppo basato sull’uso sostenibile delle risorse idriche ed energetiche. L’azienda prende inoltre posizione su temi di rilievo sociale, sostenendo iniziative sulla cultura della solidarietà e sulla non discriminazione: ad esempio, nel 2014, è stata prestata particolare attenzione alle periferie urbane ed è stato organizzato l’evento Mai più, alla vigilia della Giornata ONU contro la violenza sulle donne (vedi anche i capitoli Istituzioni e impresa, Clienti e collettività e Personale).

Sul finire del 2014 è stato pianificato un Focus Group Multistakeholder, che si è svolto nel mese di gennaio 2015 presso la sede centrale di Acea SpA, nel corso del quale l’azienda ha incontrato i rappresentanti delle principali categorie di stakeholder per discutere, rilevare e analizzare le tematiche di interesse e le attese informative connesse alla rendicontazione socioambientale nonché gli spunti di miglioramento per la comunicazione di sostenibilità di Acea.

L’iniziativa è stata intrapresa con l’intento di orientare sempre più le attività di responsabilità sociale d’impresa in relazione ai requisiti di “materialità” indicati dagli stakeholder, opportunamente interpretati in coerenza con le linee strategiche e gli obiettivi aziendali.

L’azienda viene periodicamente osservata dall’esterno e valutata nelle sue performance RSI, ricevendo riconoscimenti adeguati al buon livello raggiunto (vedi anche capitolo Azionisti e finanziatori, paragrafo Finanza etica). In particolare, è stato riconosciuto al Gruppo il CEEP CSR Label 2014-2015, nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Commissione Europea e dal Centro Europeo delle aziende di servizi di pubblica utilità (CEEP), finalizzata a sostenere e valorizzare lo sviluppo di pratiche CSR.

CEEP-CSR

Inoltre, nel 2014 l’azienda ha preso parte alla terza edizione del Top Utility Award, un’iniziativa nata nel 2012 sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica con l’obiettivo di valutare il sistema delle Public Utility italiane in un’ottica integrata di sostenibilità economica, finanziaria, sociale e ambientale. L’analisi ha preso in esame le prime 100 Utility italiane per fatturato, pubbliche e private, e ne ha analizzato, sulla base di 182 parametri, la situazione finanziaria dell’ultimo triennio, la gestione operativa, la comunicazione, la sostenibilità sociale e ambientale, il rapporto con i consumatori e con il territorio, il patrimonio tecnologico e l’innovazione. L’indagine si pone l’obiettivo di fornire indicazioni generali sull’andamento del settore alle imprese, alla classe dirigente e ai consumatori, permettendo, a questi ultimi, di valutare i cambiamenti e premiare le aziende che si distinguono per performance sopra alla media.

Il premio “assoluto” 2014, è stato riconosciuto ad Acque SpA, la società idrica del Gruppo Acea, operativa nel Basso Valdarno, che è arrivata in finale con Aimag, Hera, Marche Multiservizi e Nuove Acque, ed Acea vanta la sua presenza nella cinquina dei finalisti per la categoria “sostenibilità” e, per la prima volta, anche per la categoria “comunicazione”.

top utilityA maggio del 2014 sono stati diffusi i risultati della sesta edizione della ricerca CSR Online Awards, condotta da Lundquist e riferita al 2013.

L’analisi, basata su una nuova metodolgia di valutazione elaborata con il coinvolgimento di 350 esperti di CSR, ha analizzato la comunicazione online delle maggiori aziende europee e italiane in materia di responsabilità sociale d’impresa, sostenibilità e coinvolgimento degli stakeholder tramite canali digitali, sulla base di sette pilastri (concretezza, esaustività, integrazione complessiva, distintività, tempestività, presentazione “user-friendly” delle informazioni e utilizzo dei social media). Nella classifica delle 100 società italiane esaminate Acea si è classificata alla 30° posizione, con 22,7 punti.