L’illuminazione pubblica di Roma sarà trasformata con sorgenti a LED: messo a punto il Piano

Nel 2014, Acea Illuminazione Pubblica, su indicazione del Comune di Roma, ha predisposto il Piano di trasformazione degli impianti di illuminazione pubblica della Capitale con tecnologia LED, che, nell’arco del biennio 2015-2017, interverrà su circa 189.000 punti luce, suddivisi tra le varie tipologie presenti nel territorio, generando un notevole risparmio energetico e una riduzione degli interventi di manutenzione, grazie alla maggior durata della sorgente luminosa.

Per la predisposizione del Piano si è partiti dalla classificazione delle strade, secondo la normativa UNI 11248, e l’assegnazione a ciascuna di un valore di luminanza coerente con la norma; sono, infine, seguiti sopralluoghi puntuali per la verifica della corretta applicazione della categoria illuminotecnica in vista del correlato risparmio energetico. Nel mese di dicembre  si è proceduto ad una prima installazione di circa 900 punti luce LED (in sostituzione dei corpi illuminati con sorgente Sodio Alta Pressione) nelle aree di Tor Sapienza e del Pigneto, di particolare rilievo per problematiche legate alla sicurezza. Tali installazioni hanno consentito di verificare, su campo, i dati di risparmio energetico, che sono risultati nell’ordine di circa il 55%, in linea con quanto concordato con Roma Capitale.

Torna alla Homepage

Media correlati